Domande frequenti

 

Cos'è l'ipnosi regressiva?

L'ipnosi regressiva è un'avventura. È un film d'azione che ti rapisce per un paio d'ore, dove tu sei protagonista. È la tua avventura. E come in ogni avventura, in ogni favola, in ogni racconto, devi raggiungere la tua meta sfidando le avversità, apprendendo a sopravvivere durante il cammino affrontando le tue paure. Devi farti coraggio e combattere i mostri, gli insetti, i serpenti, gli elfi, gli gnomi ed i fantasmi. Ma attraversi anche posti incantati, luoghi meravigliosi, pieni di luce, di colori, di profumi. Incontri tanti personaggi, alcuni già conosciuti, altri da conoscere ancora. È un viaggio nel tempo, tra portali dimensionali e comunicazioni telepatiche. È un tuffo nelle profondità, nelle tue emozioni, alla ricerca delle origini dei tuoi perché. È un viaggio dentro te stesso. Non importa se fuori o dentro la tua mente; è il tuo sogno e in mezzo ci sei tu.

A cosa serve l’ipnosi regressiva?

Con l'ipnosi regressiva lasci che le porte del tuo inconscio si schiudano. Il tuo essere comincia quindi ad andare oltre le percezioni dei cinque sensi, accede ad informazioni a cui gli è impossibile (o quasi) raggiungere in situazioni 'normali'. Può così andare a trovare i perché alle domande a cui non sai dare una risposta, e le cause di problemi, disagi, inquietudini, somatizzazioni, annidati in dimensioni energetico-spazio-temporali diverse da quella che vivi in questa esistenza fisica. Semplicemente; il capire il perché di un blocco, di una situazione, di una posizione; l'acquisire consapevolezza del motivo di eventi e di apparenti coincidenze; il poter interagire 'energeticamente' su se stessi e l'ambiente circostante, permette di risolvere conflitti intimi e di sbloccare situazioni personali all'impasse o in via di peggioramento.

Cosa succede in ipnosi regressiva?

In ipnosi regressiva non succede altro che quello che ti succede tutti i giorni senza che te ne renda conto; quando ti immergi in una lettura interessante, quando ti fai prendere da un film avvincente o quando ascolti con attenzione un discorso interessante; o quando ti fermi per un attimo a pensare ad occhi aperti, isolandoti dal resto del mondo, anche solo per un attimo. È la stessa situazione che si produce quando schiacci un pisolino. Ti accomodi, ti rilassi e ti lasci andare lentamente. Cominci a svuotare la mente, oppure a pensare a qualcosa, a quello che hai appena fatto un paio d'ore fa o a qualche ricordo più remoto. A volte i ricordi cambiano anche forma, modalità, sembrano muoversi come se fossero dei sogni. Quando riapri gli occhi, ti ritrovi nel tuo letto o sul tuo divano, o sul sedile dell'autobus, quasi ti dispiace aver lasciato quella dimensione; ritorni al presente. Ma cosa succederebbe se durante quel pisolino, una voce esterna ti guidasse in quel viaggio nella tua mente?Succede che diventi protagonista di un'avventura. La tua avventura. Questo è ciò che succede in un'ipnosi regressiva. Vivi un sogno, il tuo sogno. In ipnosi regressiva, contrariamente a quello que si pensa, non si abbassa il livello di coscienza, anzi, si eleva, per questo si captano informazioni importanti di cui si ha bisogno, che in stato di coscienza normale è impossibile (o quasi) captare.

Cosa succede se cade la línea durante una sessione su internet?

Nella maggior parte dei casi, si capisce che non c'è più nessuno dall'altra parte della linea, quindi si riaprono gli occhi, si ristabilisce la comunicazione e si continua la seduta normalmente. Nei casi di trance più profonda, questa, senza più stimoli esterni, si trasforma in sonno naturale a cui seguirà il risveglio spontaneo dopo alcuni minuti o anche un po' di più. È quello che ti succede durante la notte mentre dormi, quando senti la necessità di recarti al servizio, o quando avverti l'esigenza di bere. Ti svegli, ti alzi, ti muovi per la casa, ritorni al tuo letto e quasi immediatamente ricadi nel tuo sonno.Oppure quando ti arriva un messaggio sul cellulare mentre sei in dormiveglia. Decidi di vedere chi ti ha scritto, magari decidi anche di rispondere per poi posare il telefono sul comodino e continuare a godere del tuo momento di relax.

Gli effetti di un'ipnosi regressiva si notano immediatamente?

Alcuni risultati si avvertono immediatamente, ma molti altri hanno bisogno di un tempo più o meno lungo per manifestarsi. La metabolizzazione di una seduta d'ipnosi regressiva varia a seconda della persona e dalla situazione. Ci sono persone che già dalla fine della seduta ne notano i benefici, altre, sentono una lenta ma costante trasformazione intima, e settimana dopo settimana, mese dopo mese, notano le differenze con il passato. - Quanto durano gli effetti di un'ipnosi regressiva? Questo è molto relativo. La durata degli effetti dipende da quanto si è compatibili con l'obiettivo raggiunto in un'ipnosi regressiva. Tutto dipende dal nostro modo d'essere e questo può cambiare in qualsiasi momento dovuto alla nostra volontà. Ci sono dei risultati che possono durare dei giorni o per alcune settimane. Altri durano finché non occorrono altri cambiamenti che sostituiscono i precedenti, altri ancora possono durare anche per sempre.

E se non riuscissi ad entrare in ipnosi?

Tutti possono entrare in stato ipnotico. Diversi possono essere i livelli di profondità che si possono raggiungere, e questo, dipende molto dalle caratteristiche del soggetto. Quando ad un'ipnosi leggera si aggiunge anche una resistenza personale, si rientra in quei pochi casi in cui non si può lavorare incisivamente. Questo ostacolo non è insormontabile. A volte basta riprovare in un altro momento, in un posto dove ci si trova più a proprio agio. A volte basta cambiare metodo d'induzione, o anche solo i tempi e le cadenze del processo. Si può utilizzare una traccia audio di fondo a frequenze ben precise, o concentrarsi sui sensi più aperti e predisposti, o stimolare il contatto telepatico. Ma l'opzione più rivoluzionaria, senza dubbio, è la sessione ipnotica telepatica con persona di supporto.

Cos'è una sessione ipnotelepatica?

In una sessione ipnotelepatica, una terza persona, teoricamente qualsiasi persona, viene indotta in ipnosi, e telepaticamente, lavora nel soggetto interessato. Il lavoro che essa può svolgere è identico a quello che la persona stessa potrebbe aver fatto se fosse stata lei a stare in ambiente ipnotico, anzi, a volte il profitto può essere anche maggiore se il livello di profondità ipnotica della persona di supporto è maggiore di quello che potrebbe essere o essere stato della persona interessata. In questi casi, il soggetto che non 'può' o non vuole entrare in ipnosi, può scegliere, se vuole, una persona di fiducia che si presti a sottoporsi in ipnosi per lui.

Le sessioni investigative

Le informazioni che si raccolgono durante le sedute di ipnosi regressiva non sono pure ma durante il percorso dalla fonte al destinatario vengono contaminate, distorte e interpretate. Questo processo non ci permette di usare queste informazioni come prove o dati per determinare fatti realmente accaduti o luoghi esistenti, ma possiamo utilizzarle per lavorare sul soggetto in ipnosi usandole come punti di riferimento per sciogliere i nodi che egli sente come blocchi per il suo cammino personale. Raccogliendo invece, una moltitudine sufficientemente grande di dati da numerosi soggetti, in osservazione di punti concreti, questi possono venire filtrati fino ad ottenere quella piccola quantità di dati coincidenti che ci permettono di ricostruire una realtà o dimensione in cui addentrarci e studiare.

Registrazione video della seduta

La registrazione video della seduta si realizza per sicurezza. In qualsiasi momento è possibile valutare il lavoro dell'operatore d'ipnosi ed analizzarlo da qualsiasi punto di vista. Sarà poi per concessione ed autorizzazione della persona protagonista della seduta che si potrà divulgare la registrazione attraverso i mezzi di comunicazione, conservando o meno l'anonimato. La pubblicazione del video permette soprattutto di contribuire alla diffusione di informazioni utili, a beneficio quindi, non solo del soggetto sottoposto ad ipnosi, ma di chiunque lo guardi.